Giorno per giorno
febbraio: 2020
L M M G V S D
« giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  
Meteo

15 giugno 2010

Di oggi c’è poco da dire, solo pioggia ed un gran freddo per tutti i 400 chilometri percorsi per arrivare ad Anchorage. Dopo 8 ore di viaggio, la cosa più antipatica è la ricerca della sistemazione per la notte. Mi son messo a cercare un hotel da meno di 100 dollari ed ho perso 2 ore a visitare delle topaie immonde che in Italia i NAS, i ROS ma anche la Protezione Animali o la Lipu farebbero chiudere all’istante. Poi sono finito su un albergo “normale” ed ho pagato di conseguenza. Vabbe, qui è così.

In serata ho fatto visita al Italo, in ospedale. Italo è un motociclista italiano che stava facendo un giro molto simile al mio. Partito a settembre da Buenos Aires e sceso fino ad Ushuaia, aveva raggiunto Prudhoe Bay un giorno o due prima di me. Stava tornando verso Fairbanks ed è caduto. Lo hanno trovato a terra, privo di sensi. Ne avevo parlato, senza sapere che si trattasse di lui, nel mio diario dell’11 giugno in cui riportavo notizie trasmessemi da Mick, un amico irlandese che passando aveva assistito alle operazioni di soccorso. Purtroppo Italo è attualmente in un coma indotto e rimarrà così fino a recupero avvenuto delle funzioni vitali. La privacy qui negli states è davvero uno spauracchio per medici ed infermieri e nessuno di loro si è voluto sbottonare. Ho dovuto intuire ma da come l’ho visto, ritengo che possa venirne fuori presto e bene. Sicuramente è in buone mani. Spero anche che abbia una buona assicurazione…………

Lascia un Commento